La Festa della Mamma

di Riccardo Cipriano (7 anni)

La Festa della mamma è una festa che io sento tantissimo e credo che questo valga per tutti i bambini al mondo in quanto si festeggia la persona più importante che abbiamo,  chi ci ha messo al mondo.

Questa festività ha un’origine antica: già i Greci ed i Romani festeggiavano dee femminili della fertilità del cambiamento stagionale, ovvero il passaggio tra l’inverno e la primavera. Ho letto che la Festa della mamma moderna è stata proposta per la prima volta nel 1870 negli Stati Uniti, da una pacifista e femminista americana di nome Julia Ward Howe. Lei chiamò questa celebrazione “Mother’s day for Peace”: Giornata della mamma e per la Pace. Questa proposta non ebbe molto successo, ma dopo anni il Congresso americano nel 1914 decise che si sarebbe festeggiato il giorno della mamma la seconda domenica di maggio. Da allora è sempre rimasto così per quasi tutti i Paesi. Infine in Italia è stata istituita nel 1958.

Tornando a noi, credo che la prima cosa importante sia avere un bel regalo pronto per lei. In questo ammetto che la scuola mi aiuta perché ci fa preparare ogni anno qualcosa di carino da regalare alla nostra mamma, e quindi ogni volta a casa ognuno tiene nascosto fino all’ultimo momento questo regalino per farle una vera sorpresa. Io e mio fratello ci sfidiamo sul pensierino più bello per strappare un sorriso in più alla mamma. Questo giorno diventa anche un giorno di festa per i figli, che possono godersi qualche dolcetto, soprattutto se preparato in casa dalla mamma.

Sicuramente uno dei simboli di questa festa sono i fiori, che possono essere di qualsiasi tipo purché siano i preferiti per la nostra festeggiata.

Una curiosità che posso condividere è che mia mamma è polacca, ed in Polonia la Festa della Mamma è in un giorno diverso: viene festeggiata sempre il 26 Maggio. Quindi la mia mamma ne approfitta e si fa festeggiare due volte! A dirla tutta e ad essere onesto, meriterebbe anche di più!

Auguri a tutte le mamme!
Condividi:
Torna su