Li cavatielli co lo pulieo

di Michele Nudo (8 anni)

Per mantenere vive le nostre tradizioni locali oggi prepariamo un piatto tipico frigentino. Questi nasce dall’incontro tra uno speciale formato di pasta fresca tramandato da generazione in generazione e una pianta selvatica dal sapore caratteristico: i cicatielli (o cavatelli) col “pulieo” (o menta puleggia).

Tempo di preparazione: 45 minuti

Difficoltà: media                             

Ingredienti per 2 persone

PER I CICATIELLI (O CAVATIELLI):

  • 200 gr farina di grano tenero
  • 100 gr farina di grano duro
  • Acqua quanto basta

PER IL SUGO AL PULIEO (O MENTA PULEGGIA):

  • 250 gr di passata con pomodorini caserecci
  • Olio EVO qb
  • Aglio fresco qb
  • Pulieo (o menta puleggia) 20 gr circa
  • Sale quanto basta

Impastiamo le due farine con acqua e lavoriamo fino ad ottenere un impasto liscio.

Stendiamo l’impasto, ne ricaviamo delle striscioline da incavare con due dita per ottenere la caratteristica forma della nostra pasta fresca.

Passiamo alla salsa. Soffriggiamo aglio e pulieo (o menta pulieggia), aggiungiamo i pomodorini , lasciamo cuocere circa 30 minuti e saliamo a piacimento.

Cuociamo i cavatielli (o cicatielli) in acqua salata bollente per circa 5 minuti, scoliamo e saltiamo in padella pochi secondi aggiungendo la salsa al pulieo (o menta puleggia). Impiattiamo decorando con foglioline di pulieo fresco (o menta puleggia).

Il nostro piatto è pronto!

Buon appetito.

Condividi:
Torna su