La mia esperienza alla cena di abbinamento cibo-vino

di Ermanno Battista

Ci sono detti e proverbi che dall’antichità sono stati tramandati, come un segreto, al giorno d’oggi. Uno di questi afferma che un bicchiere di vino allunga la vita. Intorno a questo proverbio, la Pro Loco frigentina ha avuto il merito di organizzare un corso di avviamento al vino e al bere (responsabilmente) bene.

Il corso, articolato in tre videolezioni – dalla terra al vino, dalla cantina alla tavola, il bere consapevole –, in due lezioni pratiche di degustazione e una cena di abbinamento cibo-vino, non ha l’intenzione di sostituirsi ad un corso specialistico, come può essere quello per sommelier, ma ha lo scopo di dare le giuste informazioni a chi, sia esso esperto o principiante, è appassionato ed attratto dal mondo del vino. La competenza tecnica e la bravura di Salvatore Stanco hanno, infatti, accompagnato sapientemente per mano i corsisti per tutta la durata del corso; hanno permesso agli stessi di conoscere profumi che prima non padroneggiavano; hanno consentito di approfondire alcuni aspetti del mondo della viticoltura, dalla gradazione alcolica alla differenza tra vini bianchi, rossi e rosati. 

Naturalmente il trionfo di sapori e di esperienze sensitive è stata raggiunta durante la cena di abbinamento cibo-vino, che si è tenuta presso l’agriturismo “Colle Irpino” una sera (insolitamente mite) del 4 gennaio. Tra antipasti, primi, secondi, dessert (e formaggio) i commensali hanno potuto gustare e provare, liberandosi da ogni vincolo imposto per seguire il semplice giudizio del proprio gusto personale, sommo arbitro nella scelta del giusto abbinamento, diverse tipologie di vino, scoprendo sapori che non avevano mai incontrato o approfondito in passato (una chicca: il gorgonzola accompagnato dal passito come fine pasto).

Esperienza assolutamente positiva, dunque, quella del corso di avviamento ‘no bicchiere re vino t’allonga la vita! E che speriamo la Pro Loco possa continuare a proporre, magari allargando lo sguardo ad altri aspetti solo toccati – come è ovvio in un corso di sole tre lezioni ma denso di dettagli come questo. Ma siamo sicuri che la Pro Loco di Frigento, grazie soprattutto all’attivismo del suo presidente, possa continuare ad offrire esperienze e conoscenze del territorio frigentino e in generale irpino.

Condividi:
Torna su