L’elefante nella stanza

di Esther Elvira Annicchiarico Immaginiamo una stanza piccola con carta da parati a strisce bianche e verdi. Proprio lì, comodamente sedute su un divano, ci sono due persone. Chiacchierano, sorseggiano un tè con nonchalance nonostante ci sia, proprio di fronte a loro, un elefante gigante. L’animale riesce a mimetizzarsi piuttosto bene in quanto anche lui …

L’elefante nella stanza Leggi altro »

Frigento, uno dei Borghi più belli d’Italia

di Francesco Di Sibio L’annuncio Il 9 novembre l’Associazione dei Borghi più belli d’Italia ha annunciato i sette nuovi borghi ammessi a far parte del club: Frigento (Av), Maccagno Imperiale (Va), Badalucco (Im), Monteprandone (Ap), Giano dell’Umbria (Pg), Palena (Ch), Agira (En). Con queste nuove adesioni il numero dei borghi associati sale a trecentosessantuno; di …

Frigento, uno dei Borghi più belli d’Italia Leggi altro »

La natura al servizio dei bambini

Nel fine settimana del 7 e dell’8 ottobre si è tenuta la settima edizione della manifestazione Urban Nature, organizzata dalla WWF. Lo scopo di tale evento è unire il sano valore della natura con il benessere collettivo. La settima edizione (oltre ad un evento tenutosi nell’orto botanico di Roma e ad un contest destinato alle scuole) presentava la vendita di circa 1.700 piantine di felci, il cui ricavato è destinato al progetto “Oasi in ospedale”. Il suo fine è creare degli spazi verdi nelle strutture pediatriche dove bambini e genitori possano godere di relax e anche dove i bambini possano compiere attività di recupero psicofisico all’aria aperta.

Corso di sensibilizzazione alla Lingua dei Segni Italiana (LIS)

Il corso di sensibilizzazione alla Lingua dei Segni Italiana (LIS) di 72 ore è un’opportunità straordinaria per coloro che desiderano avvicinarsi a un mondo ricco di cultura e comunicazione. La LIS è la lingua delle persone sorde in Italia e rappresenta un ponte fondamentale per la comprensione e l’inclusione di questa comunità.

I Frecentese dopo mille anni tornano a Frigento per il conferimento della cittadinanza onoraria

Il devastante terremoto del 986 aveva costretto alcune famiglie di Frecento (l’antico nome medievale di Frigento) ad andare via dal paese alla ricerca di nuovi posti dove poter vivere ed esercitare la propria attività. Un tale di nome Giovanni, del quale ignoriamo il casato di provenienza, lasciò la cittadina con i suoi familiari e si spostò a Nucera (oggi Nocera Inferiore), dove lo troviamo nel 1017 proprietario di un’abitazione e di alcuni terreni. Giovanni fu chiamato Frecentese, cioè che proveniva da Frecento ed era originario di Frecento. Quell’appellativo rimase addosso ai suoi eredi, che si spostarono sia ad Eboli che a Sarno, nella città confinante con Nucera. “Frecentese” divenne nel tempo un vero cognome e designò una casata importante della storia sarnese.

Wikigita a Frigento

Il contest fotografico Wiki Loves Monuments torna anche quest’anno con lo scopo di creare una sana sfida tra appassionati della fotografia, il tutto in nome della celebrazione delle meraviglie a noi circostanti. Il contest nell’edizione corrente avviene tra il primo ed il trenta settembre, periodo in cui tutti noi possiamo liberamente caricare delle nostre foto. Il tema della gara sono i monumenti sacri, elementi onnipresenti nelle nostre cittadine.

Cinquanta candeline

Il 19 agosto 1973, un gruppo di tredici concittadini diede vita alla Pro Loco Frigentina. I soci fondatori, Ferdinando Schettino, Antonio Schettino, Rodolfo Capobianco, Antonio Cipriano, Gerardo De Leo, Vito Giovanniello, Giovanni Pelosi, Agostino Testa, Antonio Calò, Gerardo Nicola Pelosi, Rosa Pascucci e Gaetanino Pugliese, spinti tutti da amore incondizionato per il proprio paese, forse non lo sapevano quel giorno (o forse sì) ma stavano dando vita a qualcosa di unico, di magico.